CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Parma

Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Altopiano di Pinè

colline, laghi, boschi, verdi prati, nello scenario dolomitico del Lagorai

PER TUTTE LE GAMBE

ALLACCIAMO GLI SCARPONI E CONTINUIAMO IL  CAMMINO NELLA NATURA CON GLI AMICI

23/24/25 LUGLIO 2022

Altopiano di Pinè: colline, laghi, boschi, verdi prati, nello scenario dolomitico dei Lagorai

Trascorreremo questo fine settimana di luglio nel cuore della catena del Lagorai occidentale e precisamente sull’altipiano di Pinè, posto circa a 900 m di altezza, incastonato tra la Val Sugana, la Val di Cembra e la val di Fiemme. È questa una zona ad alta vocazione turistica, che già a fine ottocento veniva scelta dalle popolazioni di lingua italiana del Triveneto e della Lombardia quale meta di villeggiatura apprezzata per l’ottimo clima e per la presenza dei bellissimi laghi.

1°GIORNO

Mattina a Baselga (960 m) che è il comune più grande dell’Altopiano di Pinè e partendo da località Serraia, camminando sulle sponde dell’omonimo lago, ci dirigeremo verso Rizzolaga. La passeggiata è comoda e piacevole, immersa nel verde dei prati e nel blu delle acque. Nei canneti individuiamo alcuni svassi e folaghe. Il lungolago è una passeggiata con aree di riposo e piccoli prati, che si estende fino al biotopo "Paludi di Sternigo". Lì, alla punta nord, seguiamo la strada che conduce attraverso Rizzolaga fino a Campolongo al Lago.

In questo punto inizia già il secondo specchio d'acqua, il Lago delle Piazze, leggermente più piccolo rispetto al Lago di Serraia, ma un paradiso naturale come quest'ultimo. Ci incamminiamo per la bella ciclabile che si addentra nel bosco sempre costeggiando il lago fino a giungere al camping VerdeBlu. Qui lasciamo il Comune di Baselga per incamminarci verso Bedollo (1059 m) uno dei più antichi e caratteristici paesi trentini, adagiato su un ridente pianoro nella zona più settentrionale dell’Altipiano. Saliamo alla panoramica chiesa di sant’Osvaldo e seguendo l’acciottolato attraversiamo, sempre in salita, tutto l’antico borgo, fino a raggiungere nuovamente il bosco. La strada forestale in dolce salita ci porta fino alla bianca croce del Cuc (1500 m) il punto più panoramico dell’Altipiano. Da questa terrazza naturale si possono ammirare i laghi, dinnanzi a noi si eleva il monte Bondone, ad ovest la Paganella e il gruppo delle dolomiti del Brenta ad est il monte Fravort e la catena del Lagorai. Ritornando sui nostri passi scendiamo nuovamente a Bedollo e qui chi è stanco verrà raggiunto dal pullman, gli altri proseguono piegando verso nord, su un bel sentiero a mezzacosta che ci porta a Brusago, ultima frazione dell’Altipiano prima della località Valfloriana. Possiamo finalmente riposarci sulle verdi rive del lago delle Buse (1.104 m)

Lunghezza percorso: Km 11,7

Tempi di percorrenza. 4 ore escluse le soste

Dislivello positivo: 540 m           Dislivello negativo: 400 m   Escursione tipo: T/E

2° GIORNO

Il pullman ci porta al passo Redebus (1.445 m) che divide l’Altipiano di Pinè dalla Valle dei Mocheni, la bella valle incantata, sede di una delle più antiche minoranze linguistiche dell’arco alpino. Ci addentriamo subito nel bosco per seguire il sentiero che sale costante fino a malga Pez. Qui prendiamo fiato dinnanzi ad uno spettacolare panorama sulla valle dei Mocheni e su buona parte della catena del Lagorai: da cima Panarotta, a cima Fravort, su fino al Gronlait, al Setteselle al massiccio del monte Croce…..riprendiamo il percorso fino a giungere ai vasti pascoli di malga Cambroncoi (1709 m) ,ci sediamo per ammirare l’anfiteatro del Lagorai, che ci abbraccia, e per prepararci all’ultimo strappo che ci conduce sulla cima di Costalta (1997 m). Da qui la vista raggiunge le Dolomiti del Brenta, i monti gardesani e della valle dell’Adige, la vista spazia fino all’altipiano del Renon e ai ghiacciai della val Passiria. Ci sediamo ai piedi della gigantesca croce che sovrasta tanta bellezza. Scendiamo poi in modo ripido, ma regolare dal versante ovest della montagna fino al Prà della Casara (1640 m), e poi in modo continuo, ma morbido perdiamo quota a poco, poco, seguendo l’ampia forestale fino a giungere allo stadio del ghiaccio di Miola e ritorniamo a piedi in albergo.

Lunghezza percorso: Km13,5

Tempi di percorrenza: 6 ore e mezza escluse le soste

Dislivello positivo: 502 m      Dislivello negativo: 962 m    Escursione tipo: E

3° GIORNO

Per questo ultimo giorno ci si organizza per una tranquilla e panoramica passeggiata tra le ridenti località dell’altipiano, chi vorrà potrà dedicarsi ad una giornata di completo relax al Lido o su una delle fresche e soleggiate spiagge dei laghi.

NOTE LOGISTICHE

Gli organizzatori si riservano la facoltà di variare il programma in relazione alle esigenze.

Poiché la zona è particolarmente rinomata e i giorni individuati per la nostra vacanza sono considerati in “alta stagione” occorre segnalare alla segreteria, se interessati, l’eventuale adesione al più presto per poter ottenere la prenotazione alberghiera.

Pertanto le iscrizioni dovranno pervenire improrogabilmente entro il 5 giugno 2022, data nella quale si potrà valutare la fattibilità in base agli iscritti. I pagamenti di caparra e saldo potranno avvenire nelle settimane successive a tale data.

Partenza ore 07.00 da Piazzale Villetta del giorno 23 luglio 2022

Rientro ore 21.00 del giorno 25 luglio 2022 traffico permettendo

Costo Euro 280 comprensivo di viaggio in pullman granturismo, spostamenti, soggiorno mezza pensione in una struttura alberghiera tre stelle superior.

Durante l’escursione è obbligatorio il rispetto del distanziamento, l’uso della mascherina nei momenti opportuni, l’uso del gel disinfettante per le mani e tutti gli accorgimenti di buonsenso  utili ad evitare eventuali rischi covid. E’ altresì obbligatorio il possesso del GREEN PASS.

NOVITA'

Da oggi puoi pagare la tua iscrizione comodamente dal divano di casa tua con carta di credito o bonifico bancario!!!!

Documenti allegati
Dettagliata Semplificata
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok