CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Parma

Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Groppo di Gorro

Sabato 13 novembre 2021

ANNULLATA

PER TUTTE LE GAMBE

ALLACCIAMO GLI SCARPONI E RIPRENDIAMO IL  CAMMINO NELLA NATURA CON GLI AMICI

Il Groppo di Gorro prende nome da un vigneto che si estendeva sul suo fianco, oggi abbandonato ma le cui viti ancora sopravvivono in mezzo ai cespugli e alla siepe che costeggia la strada.

E’ un ampio e brullo massiccio ofiolitico i cui costoni precipitano a picco nel fiume Taro a sbarrare l’accesso all’alta val Taro. Le rocce nere si arroventano al sole per poi cedere calore di notte, situazione che favorisce le escursioni anche con climi freddi.

Il colore nero delle rocce, l’alta permeabilità, la concentrazione di minerali tossici per i vegetali più comuni, fa sì che sulle ofioliti prosperino piante insolite e rare (erica arborea del Mediterraneo, tulipano australe, santoreggia, elicriso, erba Roberta). La spianata brulla e desolata è l’aspetto più tipico del Groppo, una via di mezzo tra il deserto e la superficie lunare, ma abitato da molte specie di piccoli uccelli amanti delle rocce.

                                                                                                                   

ITINERARIO.  Il percorso ha inizio dalla chiesa di Gorro ( m. 453), un’ autentica costruzione medievale, dedicata a San Terenziano. Un po’ per asfalto e un po’ per sentiero in salita, CAI 830, si giunge a Belforte ( m. 740) che merita una breve visita. Lasciato il paese si  continua sul sentiero CAI 833 e poi 833A, che per lungo tratto attraversa boschi di castagno  con aperture sulla val  Taro, fino ad incrociare in località Riola il sent. CAI 830A che seguiremo voltando a sinistra. Si giunge a Farneto (m. 770) e da lì in breve si raggiunge la vetta del rilievo ofiolitico ( m. 820). Se le condizioni del tempo lo consentiranno il panorama spazierà su molta parte della vallata del Taro. Dalla vetta in ripida discesa e in ambiente sempre spoglio  e selvaggio si rientra a Gorro.

SCHEDA TECNICA                   

Distanza      km.  12,5                Partenza      ore 7,30  da v.le Villetta                                 

Dislivello     450 m.                    Pranzo al sacco

Tempo         4,30 ore + soste                     

Spostamenti con mezzi propri

OBBLIGATORIO IL GREEN PASS

E' raccomandato il rispetto del distanziamento , l’uso della mascherina nei momenti opportuni e l’uso del gel disinfettante per le mani.

Si ricorda che per partecipare occorre aver rinnovato la tessera associativa 2021/2022 e aver depositato in segreteria il certificato medico di idoneità sportiva non agonistica.

NOVITA'

Da oggi puoi pagare la tua iscrizione comodamente dal divano di casa tua con carta di credito o bonifico bancario!!!!

 

 

Documenti allegati
Dettagliata Semplificata
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok